Buttali in pentola

10 aprile 2015
libro Buttali in Pentola

Uno degli eco-crimini che compiamo più di frequente nelle nostre case e’ lo spreco di cibo e in particolare degli avanzi dei pasti che spesso dimentichiamo in frigorifero! Purtroppo non è solo un’azione che danneggia il portafogli, ma fa male anche all’ambiente e poi, cucinare utilizzando gli avanzi è qualcosa che, soprattutto in periodi di crisi, non bisognerebbe sottovalutare, basta semplicemente riscoprire questa felice abitudine, aggiungere un po’ di creatività negli accostamenti ed è fatta! E’ assolutamente importante però rispettare alcune semplici regole: i piatti realizzati nei giorni precedenti devono essere riscaldati ad una temperatura di almeno 65 gradi per essere certi di eliminare gli agenti patogeni, non si deve mai riporre gli alimenti ancora caldi nel frigo (potrebbe proliferare la carica batterica e di conseguenza i pasti verrebbero contaminati) e soprattutto è importante riciclare in tempi rapidi il pesce e le uova, infine, non si deve conservare gli alimenti in padelle di alluminio usate per la preparazione del cibo.

Da AUCHAN, il supermercato della grande distribuzione, è in vendita ad un prezzo simbolico il libro “Buttali in pentola”, al quale ho collaborato anch’io nel mio piccolo, che suggerisce tante ricette veloci antispreco, la mia è quella delle bucce di melanzana in insalata.

ricetta riciclo

Ecco qualche altro suggerimento per riciclare gli avanzi in cucina:

1) Il pane avanzato, si presta bene alla preparazione di bruschette ma diventa un ingrediente importante (se immerso nel latte e strizzato) per la preparazione di polpette e tortini, ad esempio in un impasto formato da uova, ricotta, erbette, sale e pepe ed eventualmente anche pesce o carne.

2) La pasta non condita può essere utilizzata per preparare degli appetitosi  sformati. Basterà insaporirla, ad esempio, con del pomodoro e con altri ingredienti come melanzane e mozzarella. Un primo piatto già condito, invece, vi suggerisco di ripassarlo in padella con delle uova per un’ottima frittata di pasta, mio marito è bravissimo!! La pasta con i carciofi o gli spinaci, solo per fare un esempio, può essere ricondita con della besciamella e messa a gratinare in forno!

3) Il riso si presta a moltissimi riusi. Innanzitutto ci si può sbizzarrire con crocchette o arancini, ma può essere usato anche come ripieno per le verdure sempre da ripassare in forno.

4) Carne e pesce: facilissimo riusare il pollo o il branzino, basta sminuzzarli e metterli nel mixer con erbette, sale, pan grattato, olio e altri condimenti, per ricavarne delle ottime polpettine da cuocere in padella e presentare come aperitivi! Il pollo arrosto o quello cotto in umido sono perfetti per una insalata di pollo, basterà aggiungere della lattuga tagliata a listarelle sottili, delle carote alla julienne, maionese, olio e sale e, volendo, dei crostini di pane (magari bruscato, se troppo duro!) per ottenere un’ottima Caesar salad!

5) Verdure lesse: si può ripassarle con aglio e peperoncino e trasformarle in contorno o magari impiegarle per il ripieno di una quiche (presto vi darò anche la mia ricetta!). Con gli asparagi frullati si può, ad esempio, preparare delle basi nei piatti di presentazione  o delle monoporzioni di crema in cui intingere qualche grissino. Gli spinaci, inoltre, possono essere frullati e usati per preparare dell’ ottima pasta fresca verde. Anche le parti meno nobili dei carciofi, che solitamente finiscono nella pattumiera, possono essere riutilizzate. Basta cuocerle con una tazza di acqua e un filo d’olio, sale e pepe e poi frullarle con il mixer a immersione per ottenere una crema da usare nella lasagna!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply