Enogastroartistica – Art & Food

1 maggio 2015
tavolozza di cibi

Si è svolta il 30 aprile, nella splendida cornice dello Spazio MACSI, a Borgo Pio, due passi dal Vaticano, Enogastroartistica un evento in cui il cibo ha incontrato l’arte contemporanea.

discorso iniziale

Da un’idea di Fabrizio Savigni, coordinatore didattico e docente, gli studenti del Master in Economia e Management dell’Arte e dei Beni Culturali e quelli del Master in Management dell’Enogastronomia della Business School del Sole24 ORE, hanno selezionato durante la Fiera d’arte indipendente SetUp, svoltasi lo scorso gennaio a Bologna, dieci opere d’arte di artisti contemporanei e sotto la supervisione dello chef-iconografo Luca Giovanni Pappalardo le hanno tradotte in altrettante ricette. Divisi in dieci gruppi, gli studenti, nella creazione e sviluppo della ricetta, che doveva rappresentare l’opera scelta, hanno avuto il supporto di cinque prestigiosi brand del Made in Italy (Colavita, Fabbri, Frescobaldi, La Molisana e Rocca delle Macie) che hanno fornito i loro prodotti, ingredienti fondamentali delle ricette e che dalle stesse dovevano essere valorizzati.

Obiettivo della serata era quello di fare in modo che la ricetta diventasse l’unione simbolica tra l’opera d’arte e la mission del marchio, per mezzo di un linguaggio, quello del food, di grande attualità e in grado di raggiungere il grande pubblico creando un coinvolgimento emozionale.

I giudizi imparziali e spietati dei piatti creati dagli studenti sono stati affidati ad una giuria di imprenditori del settore food e del settore arte, critici, giornalisti e food blogger (tra cui la sottoscritta!).

La serata è risultata molto piacevole, molto innovativa e ricca di spunti in diverse direzioni: dall’arte alla cucina, passando per il marketing, l’emozionalità e la creatività. I ragazzi sono stati tutti molto bravi nel cercare di assolvere al loro compito, in alcuni casi con un po’ di banalità e in altri con eccessiva ecletticità, ma anche questo è stato il bello dell’alchimia creata dal connubio arte e cucina. Le forme di arte sono molteplici, infinite, proprio come gli esseri umani e ciascuno può vedere in un’opera ciò che nessun altro vede così come percepire il gusto di un piatto come altri non percepiscono. Vincitore della serata un piatto costruito con armonia e grande valorizzazione delle materie prime fornite dal brand intitolato “terra e ali”.

terra e ali

Conclude Fabrizio Savignisono molto soddisfatto dal lavoro svolto dagli studenti e sono certo che i brand coinvolti potranno trarre ottimi spunti da questo progetto. Il mio intento è quello di rendere sempre più interattivi questi corsi affinchè i ragazzi che vi partecipino possano iniziare a collaborare ed entrare in contatto con le aziende mettendo in pratica fin da subito quanto appreso

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply