Fettuccine scampi e zucchine

25 settembre 2015
fettuccine zucchine e scampi

La pasta fatta in casa ha sempre il suo fascino, il suo sapore di “passato”, di domeniche in famiglia e di affetti che restano nel cuore. Da piccola passavo ore a guardare mia nonna cucinare, preparare la tavola per impastare e poi lavorare la farina, l’uovo e l’acqua fino a dargli corpo e farli diventare tagliatelle, fettuccine, maccheroni, ravioli o gnocchi. Tra le sue mani era tutto così morbido, semplice e leggero. Muoveva i polsi con la naturalezza di chi si esercita per anni e potrebbe farlo anche bendato o ad occhi chiusi. Ogni tanto decido di rifare la pasta di casa dedicando qualche ora, la domenica, a me stessa, ai miei ricordi d’infanzia, ai profumi e alla consapevolezza che i sentimenti non muoiono mai, anzi nel tempo si fortificano e la cucina amplifica tutto ciò. Ecco la ricetta delle fettuccine scampi e zucchine, con un condimento diverso da quello a cui ero abituata da piccola, ma oggi mi piace tutto il cibo, sono adulta e non faccio capricci, anzi…un capriccio lo farei volentieri pur di riavere un abbraccio di mia nonna!

Ingredienti per 4-5 persone

Farina 400 gr
Uova
2
Sale
q.b.
Acqua 1/2 bicchiere

Per il condimento:

Scampi 700 gr
Zucchine 
2
Aglio
1
Olio EVO 
1 cucchiaio
Prezzemolo
2 rametti
Peperoncino 
1


fettuccine zucchine e scampi 1
Preparazione:

Versare sulla spianatoia la farina a fontana. Creare al centro lo spazio necessario per le uova. Versare all’interno della fontana le uova e il sale. Mescolare bene sino ad amalgamare completamente. Inserire gradualmente la farina dal bordo della fontana continuando a mescolare con un movimento circolare. Se l’impasto risultasse troppo denso, aggiungere un po’ d’acqua, senza esagerare e lasciandosi la possibilità di versarne altra.
Quando la maggior parte della farina è stata incorporata nell’impasto, cominciare a lavorare per ottenere un composto omogeneo. Spingere con i polsi, in avanti, facendo “legare” l’impasto finchè non diventa morbido, compatto, liscio ed elastico.
(Se l’impasto non riesce ad incorporare tutta la farina, eliminare l’eccesso; se l’impasto risulta troppo morbido o troppo appiccicoso, aggiungere un po’ di farina). La giusta elasticità sarà raggiunta quando premendo il composto con un dito, questo non affonda troppo e l’impasto tende a riprendere la forma originale.
Formare una palla e farla riposare per almeno 30 minuti. Trascorso il tempo di riposo l’impasto è pronto per essere steso con il matterello. Per facilitare questo passaggio si può dividere l’impasto in più parti. Stendere in sfoglia sottile o più spessa, a seconda dei gusti, e cospargere di farina. Dopo averla arrotolata, tagliare a listarelle distanti tra loro un centimetro circa.
Dopo avere steso e tagliato la pasta, raccoglierla in un vassoio, spolverato con poca farina, e lasciarla asciugare sino al momento della cottura.

A questo punto ci si può dedicare al condimento. Iniziare pulendo gli scampi. Munirsi di forbici e realizzare un taglio deciso lungo la schiena dello scampo in modo da poter aprire leggermente in due il guscio senza romperlo. Il taglio andrà effettuato partendo dall’attaccatura del collo verso al coda. A questo punto, una volta spaccato il guscio, sarà facile aprirlo e sfilarlo. Rimuovere il filo nero e passare gli scampi sotto un po’ di acqua corrente per eliminare eventuali residui, ma non troppo a lungo!

Conservare qualche scampo intero utile a guarnire il piatto e da inserire nel sugo per dare sapore (la testa e le chele sono, infatti, le parti più saporite). Tutti gli altri, sgusciati e tagliati a pezzettini, metterli da parte.

Far soffriggere un cucchiaio di olio EVO in un tegame largo con uno spicchio di aglio, un peperoncino piccante e due rametti di prezzemolo tritato grossolanamente. Aggiungere le zucchine, precedentemente lavate e tagliate a julienne. Far asciugare e salare a piacere. A pochi minuti dalla fine della cottura aggiungere gli scampi, far insaporire e usare per condire le fettuccine.

PS: io spesso faccio una versione di fettuccine senza uovo, solo con l’acqua, ovviamente in quantità maggiore di quella prevista dalla ricetta, utile nel caso di ospiti intolleranti all’uovo e quando ce l’ho, faccio sfumare gli scampi con un bicchiere di vino bianco.

fettuccine e scampi ritagliata

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply