Nella valorizzazione del territorio vince il GAL Terra d’Arneo

17 novembre 2015
IMG_6189

Si è svolto venerdì scorso in Campidoglio, nella Sala del Carroccio, organizzato da Assopontini e con il patrocinio dell’Assemblea Capitolina di Roma Capitale il convegno “Opportunità dei fondi europei. Sviluppo locale: la leva strategica dell’integrazione fra enogastronomia e turismo” sul quale si sono confrontati amministratori locali e imprenditori su temi come la valorizzazione del patrimonio della Regione Lazio e dei suoi territori.

Protagonista dell’incontro romano anche il Gal Terra d’Arneo, presente con il suo presidente Cosimo Durante e il direttore Giosuè Olla.

Pres e dir gal a roma

L’obiettivo è stato quello di porre l’attenzione sulla capacità di fare sistema per sostenere la crescita, anche attingendo ai Fondi Europei e facendo tesoro delle best practices avviate e ottenute in tal senso da chi è risultato più virtuoso, come il GAL Terra D’Arneo.

gal a roma

Ma come è riuscito il Gal Terra d’Arneo ad ottenere tali risultati? Sicuramente un ottimo lavoro di gruppo come il Presidente Durante, a tal proposito, ha dichiarato “mi preme sottolineare quanto questi risultati siano frutto di un lavoro di squadra, capace di indirizzare risorse e capacità verso uno sviluppo duraturo del territorio che coinvolge, complessivamente, attori pubblici e privati” e poi la costante e attiva partecipazione a progetti finalizzati allo sviluppo locale che ha puntato ad elevare la quota economica e culturale della Puglia meridionale fino a diventare esempio per gli altri.

Si è appena concluso, infatti, un ciclo di programmazione che ha visto un decisivo avanzamento del territorio dal punto di vista sia economico che produttivo. In particolare, le azioni del GAL Terra d’Arneo sono state orientate alla promozione e valorizzazione delle tipicità attraverso il sostegno di attività e produzioni, riguardanti i settori agroalimentare, artigianale, turistico-ricettivo e dei servizi culturali, ambientali e di utilità sociale. La creazione di queste attività ha fatto in modo che l’Arneo diventasse oltre che una destinazione turistica ed enogastronomica d’eccellenza, un luogo con una migliore qualità della vita. Nel ruolo di agenzia di sviluppo a servizio del territorio, il GAL raccoglie e rappresenta attori pubblici e privati e ha l’importante compito di indirizzare le risorse e lo sviluppo verso la riscoperta dell’identità specifica di Terra d’Arneo.

L’impegno del GAL Terra d’Arneo sul territorio, composto da nove comuni, si è diramato in direzioni diverse ed ha ottenuto ottimi risultati: a) la rete turistico-ricettiva è oggi costituita da residenze in masserie, case coloniche e ville liberty, con una ospitalità diffusa tra l’aperta campagna, i centri storici, i borghi rurali e quelli marinari per una dotazione complessiva di circa 750 posti letto dei quali circa 400 in strutture agrituristiche; b) La rete delle tipicità locali formata da un insieme di attività enogastronomiche, artigianali, commerciali e dei servizi, vini pregiati, oli di qualità, prodotti da forno, ristorazione tipica e prodotti del mare; c) la rete culturale e ambientale comprende il paesaggio rurale, le aree protette e i parchi naturali, i musei del vino e del mare.

IMG_4116

Ad integrare tale lavoro di costruzione strutturale dell’area si sono aggiunte le azioni rivolte alla formazione degli operatori delle imprese, soggetti che concretamente hanno attivato i processi d’innovazione e sviluppo dell’economia di Terra d’Arneo.

Dal 2014 si è poi aperta per il GAL Terra d’Arneo una nuova stagione dedicata alla realizzazione di progetti di Cooperazione Interterritoriali ed Internazionali con l’obiettivo di proiettare la Terra d’Arneo in una dimensione globale e favorire il superamento delle condizioni di isolamento delle aree rurali con conseguente crescita dei territori e dei soggetti partecipanti.

Particolarmente legato all’attivazione di flussi di incoming relativi al turismo rurale è il progetto Pugliesi nel Mondo il quale, facendo leva sulle comunità di pugliesi all’estero, vuole conferire riconoscibilità al territorio pugliese e ai suoi prodotti attraverso una strategia di marketing comune a tutti i territori di Puglia. A livello locale, è stato costituito un Laboratorio dell’emigrazione di Terra d’Arneo che ha favorito il recupero della memoria e del legame con i pugliesi emigrati.

piazza

LeaderMed è stato invece il progetto destinato a promuovere e valorizzare la Dieta Mediterranea come stile di alimentazione sano e come fattore identitario e culturale delle popolazioni del Mediterraneo. Il progetto ha visto un forte coinvolgimento delle scuole e l’attivazione di iniziative nei Paesi del nord Europa, quali Svezia e Finlandia, al fine di intercettare nuovi mercati per le aziende del territorio.

Anche il progetto Penisole d’Italia, realizzato in collaborazione con i GAL pugliesi e lucani, è nato con l’intento della promozione e commercializzazione delle produzioni tipiche locali e della ricettività nelle aree rurali.

Completano il quadro due progetti destinati a promuovere l’offerta culturale e ambientale della Terra d’Arneo: 1) Cammini d’Europa teso ad incentivare il turismo religioso con l’ideazione di una serie di itinerari in grado di coinvolgere i nove comuni dell’area. Particolare interesse è stato riservato alla figura di San Giuseppe da Copertino con la realizzazione di un Centro di Documentazione della vita del Santo presso il Santuario della S. Maria della Grottella a Copertino. 2) Di spiccata impronta didattica ed ambientale il progetto di cooperazione I.D.E.A.S. (Innovation and Development for Environment And Sustainability) il quale mira ad attivare politiche di sviluppo sostenibile nel settore dell’ambiente e della valorizzazione delle risorse e dei territori, aumentando l’efficacia delle politiche di sviluppo locali attraverso la sinergia tra i vari enti che operano sul territorio; prevista la creazione di un Centro di Educazione Ambientale e Culturale di Terra d’Arneo principalmente a scopo didattico e conoscitivo.

Infine, congiuntamente agli altri Gruppi di Azione Locale pugliesi, il GAL Terra d’Arneo ha preso parte al progetto di cooperazione “La Puglia sposa in mondo” presentato ad Expo Milano 2015 per promuovere l’intero territorio regionale quale meta privilegiata del turismo rurale, con una serie di eccellenze enogastronomiche e dell’artigianato tipico.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply