Ravioli con zucca, patate e bacon

25 novembre 2015
ravioli zucca totale

Quando sono triste, quando sono arrabbiata, quando ho voglia di assentarmi nei miei pensieri cucino, ma non qualsiasi cosa, no. I dolci per esempio se non si è super attenti non vengono bene, richiedono concentrazione, quelli infatti, li preparo sempre quando sono allegra, la pasta fresca invece, quella si che da soddisfazione anche quando hai la mente altrove, ti permette di imprimere nella manipolazione dell’impasto tanta forza quanta non sai neanche di averne! Ieri avevo tante cose in testa e tanta voglia di scaricare, così ho deciso di fare la pasta ripiena, ma non volevo realizzare il ripieno di carne, volevo qualcosa di leggero, di “stagione”. In frigo c’era la zucca e un po’ di bacon, ho pensato di aggiungere le patate ed è così che ho preparato i ravioli con zucca, patate e bacon. Ho usato la semola rimacinata Senatore Cappelli, ottima sia per gusto sia per qualità, un grano alto (circa 150-160 cm), tardivo, definito “razza eletta” negli anni ’30 – ’40 che ebbe grande successo grazie alla sua adattabilità, alla sua rusticità ed alla eccellente qualità della sua semola, prodotto e molto usato in Puglia e Basilicata. Ma dopo anni di utilizzo, fu messo da parte a causa della facilità di allettamento, cioè si piega troppo facilmente a causa della sua altezza, e fu soppiantato da specie di grano più resistenti e più basse, più facili da mietere, ma qualitativamente inferiori, per tornare ad essere considerato, da qualche anno a questa parte, come il migliore anche nella lotta alle malattie legate alle intolleranze al glutine. Io lo preferisco a molti tipi di farine “lavorate” e lo uso soprattutto per la preparazione della pasta fresca. Ho quindi realizzato l’impasto, l’ho avvolto nella pellicola e lasciato riposare per un’ora circa. Ho tirato la sfoglia a mano, proprio come piace a mio marito, più alta e che resta più compatta e quando è stato il momento di condire i ravioli ho usato solo burro e semi di papavero. Un toccasana per la mente, per la salute, il palato e per l’umore!

Ingredienti per la pasta per 4 persone:

Semola rimacinata di grano duro “Senatore Cappelli” 400 gr
Acqua tiepida q.b. per un impasto morbido

Ingredienti per il ripieno:

Zucca (polpa) 300 gr
Patate 3 – 4 medie
Aglio 1 spicchio
Bacon
4 – 5 fette
Olio EVO q.b.
Sale q.b.
Burro 50 gr
Semi di papavero 
q.b.

ravioli zucca alto

Preparazione:

Versare la farina sulla spianatoia e impastare con l’acqua. Lavorare a lungo l’impasto finché non risulterà morbido, compatto e liscio. Avvolgerlo con la pellicola e farlo riposare per un’ora. Nel frattempo mettere in un tegame un filo d’olio e uno spicchio d’aglio e far rosolare appena. Aggiungere la zucca, pulita e fatta a quadrotti e le patate a cubetti piccoli. Aggiungere acqua fino a coprire e lasciare andare a fuoco medio fino a che non risulterà cremosa. Salare e lasciare freddare. In una padella a parte far rosolare un po’ il bacon, precedentemente tagliato a striscioline o fiammiferi.

Trascorso il tempo di riposo, riprendere l’impasto dal frigo e tirare la sfoglia con il mattarello fino all’altezza desiderata. Usando un coltello affilato tagliare la sfoglia in lungo a strisce alte almeno 10-12 cm. Aiutandosi con un cucchiaino posizionare un po’ di ripieno di zucca e patate a distanza di 3 cm l’uno dall’altro, lungo tutta la striscia di sfoglia, aggiungere un fiammifero di bacon sopra e prendendo i lembi esterni della parte alta, ripiegare in due la sfoglia a coprire l’impasto. A questo punto prendere la rondella tagliapasta e premendo leggermente ai lati dell’impasto, passarla a chiudere i ravioli. Lasciarli asciugare su un vassoio cosparsi di farina. Cuocerli in acqua salata e scolarli delicatamente. In un pentolino sciogliere una noce di burro facendo attenzione a non farlo soffriggere, spegnere e versarvi i ravioli. Impiattare,  spolverizzare con un cucchiaino di semi di papavero e mangiare caldi.

ravioli zucca 1

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply tamara 25 novembre 2015 at 15:08

    amo i tortelli o ravioli di zucca, io facio i classici ma questi promettono bene, lìimportante è la zucca…ciao cara un abbraccio

    • Reply peperossoincucina 25 novembre 2015 at 15:18

      Grazie Tam, detto da te è un vero complimento! So che sei un’amante della pasta ripiena. Alle volte si sperimenta con quello che c’è in frigo e io adoro la zucca. Un bacione anche a te

  • Reply Taccuino di cucina 25 novembre 2015 at 16:51

    Hai proprio ragione sul fatto che avorare l’impasto a mano è un ottimo antistress! E’ capitato anche a me domenica scorsa di sentire le tue stesse sensazioni!
    Buonissimi questi tortelli, me li immagino delicati al punto giusto! E poi i granellini di semi di papavero stanno benissimo sia visivamente che come contrasto con la morbidezza del ripieno!
    Ciao
    Sandra

    • Reply peperossoincucina 25 novembre 2015 at 17:12

      Meno male che ci accontentiamo di poco e con il nostro antistress rendiamo anche felici gli altri! Il ripieno dei tortelli o ravioli credo sia infinito, ci si può veramente mettere di tutto. Il condimento invece, a seconda del ripieno, lo cambio per esaltare i sapori e questa volta è toccato ai semi di papavero, belli e delicati. :-)

    Leave a Reply