Salame di cioccolato ubriaco

5 aprile 2016
salame ciocc

La mia ormai nota passione nel fare i dolci è nata tanti tanti anni fa. Da sempre preparo dolci per tutti: per i compagni di classe, per le mie amiche, per il fidanzatino dell’epoca, insomma ogni occasione è sempre stata buona per fare e mangiare dolci tutti insieme. I miei preferiti erano quelli al cioccolato, è ovvio, ma lo erano anche di tutti coloro che li mangiavano insieme a me e il dolce il più gettonato, quello che mi si chiedeva di fare più spesso, era senza dubbio il salame di cioccolato! All’inizio la versione più proposta era quella classica, poi crescendo questa versione si è modificata di volta in volta con l’aggiunta di ingredienti tipo i pistacchi, le mandorle, i pezzetti di cioccolato, gli amaretti sbriciolati fino a tornare ad una versione semplice, con i biscotti e con il liquore. Oggi questo salame di cioccolato ubriaco, come l’ho ribattezzato, è quello che preferisco in assoluto perchè mantiene il suo sapore classico con un aroma che lo rende piacevole, intrigante e irresistibile! Forse non tutti sanno che il salame di cioccolato è stato ufficialmente inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf) ed è chiamato anche salame turco, non perchè l’origine del dolce sia turca, secondo alcuni infatti è portoghese, secondo altri sicula, bensì per il colore che ricorda quello della pelle dei Mori. Negli anni settanta era conosciuto come salame vichingo a seguito della pubblicazione della ricetta con questo nome nel ricettario per bambini il “Manuale di Nonna Papera“. Insomma un dolce che grandi e piccoli adorano, che non richiede cottura ed è presente da decenni sulle nostre tavole in mille versioni. Nella maggior parte di queste prevede l’utilizzo delle uova crude, come nella mia ricetta, motivo per cui è necessario porre qualche attenzione pastorizzandole e acquistandole freschissime. Un dolce versatile da replicare in tanti modi diversi a seconda dei gusti e degli ingredienti a disposizione.

salame cioccolato pp

Ingredienti per 2 dolci:

Biscotti 400 g
Burro 150 g
Cacao amaro 100 g
Zucchero 200 g
Caffè una tazzina 
Rum una tazzina 
Tuorli d’uovo
 2

Procedimento:

Tritare i biscotti in modo irregolare, lasciando qualche pezzetto più grosso. Mettere i biscotti sbriciolati in una ciotola e unire lo zucchero e il cacao. Mescolare con un cucchiaio. Sciogliere il burro, senza farlo friggere, e aggiungerlo ai biscotti e allo zucchero. Mischiare bene tutti gli ingredienti e versare infine il caffè, il rum e i tuorli d’uovo (pastorizzati). Aiutandosi con un cucchiaio amalgamare il tutto e dividere l’impasto in due parti.

Sul tagliere predisporre un foglio di carta forno o di alluminio dove adagiare una parte del composto, arrotolare e con lo spago da cucina realizzare i nodi tipici del salame, per dare un effetto più decorativo al dolce.

Ripetere l’operazione con l’altra parte di impasto e porre entrambi in freezer per alcune ore. Togliere dal freezer e dopo pochi minuti affettare su un tagliere e gustare.

Il salame di cioccolato può conservarsi in congelatore per un mese, ma quando viene scongelato è importante consumarlo al massimo entro un paio di giorni, per via dell’uovo crudo.

salame cioccolato

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply Valentina 5 aprile 2016 at 10:17

    Fabiola che dire… foto stupende e articolo bellissimo visto che ti riporta indietro nel tempo. Credo bene che tu preparassi dolci per tutti se tutti ti sono venuti splendidi come questo salame di cioccolato. Grazie per il tuo contributo alla mia giornata.

    • Reply peperossoincucina 5 aprile 2016 at 10:27

      Grazie a te Valentina per essere passata e per i complimenti. Sono golosissima e ho sempre pensato che potrei vivere solo di dolci e di salame di cioccolato, ma per salvaguardare la salute (e la linea!) è meglio prepararli per gli amici e gustarli insieme! Un abbraccio :-)

  • Reply Silvia 5 aprile 2016 at 19:42

    Con questo salame “per adulti” si comincia ragionare! 😉

    • Reply peperossoincucina 6 aprile 2016 at 11:08

      Siiiiii. E’ vero che il salame di cioccolato è un dolce che piace tanto ai bambini, ma se ne possono fare due versioni, con e senza liquore, e si accontenta tutti! 😉

  • Reply Lucia melchiorre 5 aprile 2016 at 21:41

    Adoro il rum ed il cioccolato che insieme assumono un gusto incredibile!!!!! Poi penso che quando si prepara qualcosa per qualcuno a cui si vuole bene …il risultato é sempre più esilarante!!!! Devo provarlo per ubriacarmi con il tuo salame!!!!!

    • Reply peperossoincucina 6 aprile 2016 at 11:11

      Anche secondo me rum e cioccolato è un’accoppiata vincente e rende questo dolce irresistibile, l’unico difetto è che finisce subito! :-)

  • Reply Fabio 7 aprile 2016 at 13:23

    A me piace proprio un po’ ubriaco! Dai, diventa più buono ancora! 😀

    Fabio

  • Reply Susanna 7 aprile 2016 at 16:42

    Anch’io da piccola amavo preparare i dolci, forse perchè torte, biscotti e compagnia bella erano semplici da preparare e chi li assaggiava non poteva non riempirmi di complimenti! Ma qui siete tutti dei fotografi bravissimi….complimenti! E mi piace molto anche la tua versione del salame “ubriaco”, con il rum e il caffè, ha una marcia in più…decisamente!

    • Reply peperossoincucina 7 aprile 2016 at 19:18

      Hai ragione Susanna, forse era un modo per aumentare l’autostima, ma funzionava e funziona anche adesso, sarà per questo che continuo a fare dolci continuamente!! Rum, cioccolato e caffè poi sono il tris perfetto. Grazie di essere passata :-)

    Leave a Reply