Salsa di sgombro e uova di quaglia

6 maggio 2016
sgombro tot

Questa ricetta è nata per partecipare ad un contest ed è stata lo spunto per usare i prodotti di un’ottima marca che è la Rizzoli-Emanuelli, la più antica azienda nel settore della sfilettatura e conservazione del pesce che di generazione in generazione ha saputo rinnovarsi mantenendo sempre alta la qualità dei suoi prodotti, ma anche occasione per noi di mangiare il pesce che di solito è poco apprezzato dalle figlie. Le qualità del pesce azzurro sono note a noi adulti e nonostante ciò non sempre ne consumiamo a sufficienza, ma per i bambini non conta che sia buono, che faccia bene, che aiuti a crescere meglio, sono tutte nozioni poco interessanti, ciò che importa è il sapore e quello dello sgombro in scatola che ho utilizzato per questa ricetta è veramente notevole…parola di mamma! Prepararlo in vari modi e portarlo in tavola al posto del solito secondo è stata l’occasione per parlare anche del pesce azzurro e delle sue proprietà. Questa ricetta poi è stata accolta con grande entusiasmo anche per la presenza delle uova di quaglia che, grazie alla loro dimensione ridotta, hanno scatenano simpatia al primo sguardo. Ma che tipo di pesce è lo sgombro?

Lo sgombro è lungo circa 25-50 cm con corpo affusolato e testa appuntita ed essendo un pesce molto vorace possiede una bocca ampia con tanti piccoli denti aguzzi.

sgombro

Lo sgombro, conosciuto anche come maccarello o lacerto, è diffuso in tutto il Mediterraneo, nell’Atlantico settentrionale e nel Mar nero. Vive in grandi branchi e si nutre di piccoli pesci, alghe, larve e uova. Vive abitualmente in profondità e si avvicina alle coste solo in primavera per deporre le uova.

Dal punto di vista nutrizionale lo sgombro è un alimento eccellente, migliore di tonno e sardine e, come tutte le altre specie appartenenti alla famiglia del pesce azzurro, è particolarmente ricco di acidi grassi polinsaturi. Da recenti studi è stato dimostrato che assumere 2 volte a settimana il pesce azzurro riduce molto il rischio di malattie cardio-vascolari, lo sgombro in particolare è ricco di proteine facilmente digeribili ed ha un apporto calorico modesto. Viene commercializzato fresco, surgelato o lavorato ed inscatolato, ed essendo particolarmente diffuso nei nostri mari ha un prezzo contenuto. Quando lo scegliamo sugli scaffali del supermercato, facciamo attenzione al luogo di provenienza, ai mari in cui è stato pescato e se possibile preferiamo un’azienda italiana con una tracciabilità del prodotto chiara e che predilige la lavorazione nel nostro paese. Vediamo come si prepara la salsa di sgombro e uova di quaglia che piace anche ai bambini, è ottima come antipasto e può essere un nutriente secondo piatto.

Zuppa di sgombro pp

Ingredienti per 2 persone:

Filetti di sgombro sott’olio (Rizzoli-Emanuelli), gr 125
Filetti di alici arrotolate con capperi
(Le Rizzoline di Rizzoli-Emanuelli), 2
Uova di quaglia
, 6
Capperi sott’aceto
, 6
Succo di limone
, 3 cucchiai
Maionese
, 1 cucchiaio
Salsa Worcester
q.b.
Sale
q.b.
Olio EVO
, 1 cucchiaio
Acqua
q.b.
Prezzemolo
per guarnire

 

Procedimento:
In un contenitore alto e stretto inserire una confezione di filetti di sgombro all’olio d’oliva con tutto il loro olio di conservazione.
Unire le acciughe “rizzoline” che avvolgono un cappero e iniziare a frullare con il frullatore ad immersione.

Aggiungere la maionese, gli altri capperi sott’aceto, il succo di limone e il cucchiaio di olio. Frullare di nuovo. Aggiustare di sale e aggiungere la salsa worcester a piacere stando attenti a non esagerare per non coprire troppo i sapori con il piccante della salsa.

Se necessario diluire un po’ con l’acqua, ma attenzione a non versarne troppa, frullare un’ultima volta e mettere da parte.

Nel frattempo porre sul fuoco un pentolino con l’acqua e quando questa sarà in ebollizione versare le uova di quaglia con delicatezza per non romperle o danneggiare il guscio. Le uova saranno sode dopo 4 minuti. Toglierle dall’acqua bollente, aspettare che si freddino e sgusciarle. Tagliarle a metà con un coltellino affilato e tenerle da parte.

Per comporre il piatto versare la salsa di sgombro in una ciotola e adagiarvi sopra le mezze uova e un ciuffetto di prezzemolo.

sgombro e uova

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply Fabio 11 maggio 2016 at 12:32

    Far mangiare il pesce ai bambini è spesso un’impresa. E a volte anche agli adulti 😀 Noi per fortuna lo adoriamo e ci piace sempre quando si trovano dei modi per farlo mangiare a tutti.

    • Reply peperossoincucina 13 maggio 2016 at 12:05

      Infatti è una gran fatica far capire ai bambini che le cose buone non sono necessariamente quelle “pubblicizzate” in Tv! Per fortuna spesso, dopo aver assaggiato alcune pietanze cambiano idea e anzi ne diventano ghiotti. 😉

    Rispondi a peperossoincucina Cancel Reply