Secondo itinerario alla scoperta della Terra d’Arneo

4 luglio 2015
porto cesareo spiaggia

Pronti per il secondo itinerario alla scoperta del Salento, in terra D’Arneo? Partiamo dal presupposto che terra, mare, arte, buon cibo e buon vino sono legati tra loro da un unico filo e l’inizio e la fine sono intercambiabili, alle volte si ricongiungono formando un cerchio, altre volte sono inizio e fine di un unico viaggio. Quindi, se si vuole partire da una vacanza al mare? In fondo siamo in estate, perchè non approfittare di un luogo così ricco di storia per fare un giro nell’entroterra? Siamo sulla costa ionica tra Porto Cesareo e Nardò, a pochi chilometri da lunghe spiagge bianche, alcune di alte dune, altre di scogli bassi, sette torri e masserie meravigliose disseminate su tutto il percorso. E allora preparate carta e penna e segnatevi dove mangiare e pernottare, ogni luogo può essere un ottimo punto di partenza per un itinerario terra e mare.

Nardò è il trionfo di barocco e rococò, dal Castello degli Acquaviva a piazza Salandra,  ancor più suggestiva di sera, illuminata. Attraversando i vicoletti della città appare come un sogno il Relais Il Mignano, in un antico e lussuoso Palazzo medievale nel cuore del centro storico. Prende il nome dal magnifico ed imponente balcone barocco (mignano) situato sul portale principale, opera dell’antica creatività di sapienti scultori salentini. All’interno tavoli e candele, una scala stretta e ripida che porta su più terrazzi, a diversi livelli, con una spettacolare vista sui tetti antichi di Nardò, veramente mozzafiato. Spazi suggestivi arricchiti da poltrone, gazebo e una lussuosa zona relax con vasca idromassaggio. Qui l’aperitivo è d’obbligo, se non altro, è la scusa per dare una sbirciatina!

Il territorio circostante a Nardò è ricco di masserie, cantine e caseifici da visitare. Se volete potete fermarvi per una degustazione alla Cantina Schola Sarmenti, appena fuori dal centro storico, dove al wine bar è possibile vivere autentiche esperienze di gusto, fatte di profumi, odori e tipiche suggestioni della terra pugliese. Il luogo ideale in cui fermarsi per una pausa, circondati da un’atmosfera intima e accogliente per assaporare una cucina genuina, accompagnati dalla qualità di vini pregiati. A pochi chilometri da Nardò sulla strada per Copertino, potete raggiungere la Masseria Stellato e gustare i prodotti della terra raccolti e cucinati per voi dalle sapienti mani dei proprietari, circondati da una accogliente aria familiare unita ad una eleganza sapientemente mantenuta nel restauro della masseria. Se sarete fortunati potrete anche assistere ad una rappresentazione teatrale o ad altro evento che si svolge nella corte centrale.

Il viaggio può iniziare o proseguire verso il mare dove a Porto Cesareo si può godere di spiagge bianche e lunghe intervallate da Torri di avvistamento costruite nel XVI secolo per proteggere la penisola salentina dalle invasioni nemiche: Torre Cesarea, Torre Lapillo, Torre Chianca e Torre Castiglione. Il Comune di Porto Cesareo, di fronte al quale c’è anche la bellissima e floridissima Isola dei conigli, è sede di una delle 20 aree marine protette d’Italia, per la presenza di una ricchissima e diversificata comunità marina di elevato valore biologico. La capitaneria di porto veglia costantemente e con lodevole attenzione sul rispetto, da parte dei bagnanti, di questa area marina per mantenerla il più possibile intatta.

La spiaggia più famosa della zona è quella delle Dune, che fino ad una decina di anni fa erano molto alte, ma che negli ultimi anni, con l’aumento del turismo e con la forsennata creazione di “passaggi pedonali”, si sono notevolmente ridotte in altezza, anche se ancora visibili. Qui si potrà alloggiare o semplicemente mangiare, con una splendida vista mare, al “Le Dune Suite Hotel” una struttura nuovissima e moderna con linee di design e materiali di pregio, con SPA, piscina privata e ristorante che vi regaleranno momenti di indubbio charme.

Se preferite soggiornare in una masseria a pochi chilometri dalle spiagge più ambite del Salento non avete che l’imbarazzo della scelta, ce ne sono di bellissime e nuovissime. Per chi viaggia in famiglia e vuole gustarsi la vacanza approfittando di strutture predisposte per l’accoglienza dei più piccoli, a soli 2 chilometri da Porto Cesareo, c’è lo splendido Country Hotel Podere 40, con un’area giochi dedicata ai bimbi, noleggio bici e servizio navetta. Con il suo verde rigoglioso di ulivi e fichi d’india e l’azzurro del cielo, assicura benessere e relax e riserva agli ospiti, piccoli e grandi, luoghi di gioco e divertimento, allietando il loro soggiorno con le prelibatezze dei prodotti tipici e la gentilezza e riservatezza di una padrona di casa, Catia, che farà sentire tutti coccolati come non mai. Assaggiate il mirto, i fichi, i biscotti e le marmellate preparati da Catia, sapori che non si dimenticano!

Ultimo consiglio che posso darvi, sempre se vi piace girare e avere un punto d’appoggio centrale, senza rinunciare alla vicinanza al mare e soprattutto senza rinunciare alla buona tavola, è l’ agriturismo TerreAmare, un posto in cui andare tutto l’anno per riappropriarsi del proprio tempo, per godere dei rossi tramonti tra gli ulivi secolari o per vivere direttamente i segreti della campagna con i suoi ritmi e la sua manualità. È il luogo dove riscoprire il piacere di lunghe passeggiate alla scoperta di una flora salentina fatta di innumerevoli piante commestibili che si possono raccogliere insieme ai proprietari e gustarne i sapori. È il paesaggio ideale per la lettura, la pittura, la fotografia tra le lunghe distese d’ulivi, ma soprattutto è il luogo dove vi prendono per la gola sin dalla colazione offrendovi un risveglio dolce e salato, con torte e marmellate preparate dai titolari, yogurt, formaggi e vini selezionati tra i produttori locali, il tutto insaporito con l’olio extravergine d’oliva prodotto con le olive dell’agriturismo.

Buon viaggio e buon divertimento…in Salento la “Terra d’Amare”!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply